29 Marzo 2019 | Categoria: Affido figli

Affidamento condiviso: una soluzione serena per i tuoi figli

Team Slidinglife

Ti stai separando, dopo tanta indecisione è l’unica scelta possibile. La più grande preoccupazione è tutelare la serenità dei bambini e conservare con loro una relazione equilibrata anche se il matrimonio con l’ex è finito.  A chi saranno affidati adesso?

L’affidamento condiviso

Con l’affidamento condiviso i bimbi possono essere affidati alla mamma e al papà in egual misura: si tratta di una regola generale che, ogni qual volta sia possibile, risponde meglio alla necessità dei figli di mantenere un rapporto sereno e stabile con entrambi i genitori e i loro rispettivi parenti anche quando la famiglia si sgretola.

I coniugi sono entrambi responsabili di tutte le scelte più importanti che riguardano l’educazione e la crescita dei bambini (la scuola da frequentare, la salute, le attività di formazione …). Ciascuno continua a prendersene cura, a sostenerli economicamente e a supportarli affettivamente.

Il genitore “collocatario”

Anche con l’affidamento condiviso, il giudice, generalmente, stabilisce un “collocatario”, ovvero un genitore con il quale il bambino vive e trascorre gran parte delle sue giornate. Se il bambino è piccolo, il genitore collocatario è quasi sempre la mamma.
Inoltre si stabiliscono la durata e le modalità di visita dell’altro genitore, ad esempio se gli incontri devono essere assistiti da un assistente sociale o se sono liberi.

Il giudice, inoltre, se la coppia non riesce a mettersi d’accordo decide anche come organizzare e suddividere le vacanze del minore oppure come ripartire le spese e la quota di mantenimento dei figli.

Ma è proprio fuori dai Tribunali che si complica il rapporto tra la coppia, per la difficoltà di mettere in pratica quanto stabilito dal giudice, l’incapacità di gestire una comunicazione efficace e la complessità di riuscire ad “incastrare” le necessità di tutta la famiglia.

Slidinglife ha accolto le esigenze di molti genitori separati e ha pensato al Parenting: una funzionalità online con cui gli ex coniugi potranno gestire il calendario dei giorni di visita o richiedere cambi turno: il tutto con un semplice clic, inviando e ricevendo notifiche via smartphone.
(Vuoi scoprire come stiamo aiutando tanti altri genitori come te? clicca qui!)

 

Ogni frattura in qualunque rapporto è sempre difficile da gestire, almeno all’inizio. Non smetti di esser genitore anche se smetti di essere coniuge. Una comunicazione efficace, ascoltandosi reciprocamente e ascoltando i propri figli (leggi quando) rende anche questa fase della vita meno faticosa.

 



Se hai dubbi o domande, scrivi sul forum. In Slidinglife c'è sempre qualcuno pronto ad ascoltarti.

Slidinglife sta diventando la più grande community per separati e divorziati!

Registrati e troverai:

  1. Professionisti di fiducia in tutta Italia
  2. Eventi per separati e divorziati
  3. Consigli pratici per genitori separati

Crea un account utente

Accetto il trattamento dei dati per le finalità di accesso al servizio come espresso nell'informativa sulla privacy
Dichiaro di essere maggiorenne e di aver letto i termini e le condizioni d'uso del servizio
Hai già un account? Accedi

Crea un account professionista

Accetto il trattamento dei dati per le finalità di accesso al servizio come espresso nell'informativa sulla privacy
Dichiaro di essere maggiorenne e di aver letto i termini e le condizioni d'uso del servizio
Non sei un professionista? Registrati come utente

Effettua il login

Non hai un account? Registrati