28 Gennaio 2019 | Categoria: Affido figli

Diritti dei figli nella separazione: “camminare nelle loro scarpe”

Team Slidinglife

Avete dubbi sulla separazione perché i vostri figli sono ancora piccoli? Avete timore di far soffrire i vostri bambini, ma siete convinti che il vostro matrimonio sia finito?

I bambini,spesso durante la separazione, sono solo i destinatari delle decisioni dei genitori o l’oggetto del loro conflitto.

Non temere. Nascondere il problema non serve: lo vivono insieme a tutta la famiglia.

“Camminare nelle loro scarpe”, può servire a te genitore a ricordarti che il bambino ha proprie emozioni, una propria individualità e propri diritti anche in una fase così delicata.

 

Il diritto di essere ascoltato

Essere ascoltato è uno dei diritti fondamentali che viene riconosciuto ai minori di età.

E’ garantito da norme internazionali, per esempio, dall’articolo 12 della Convenzione sui diritti del fanciullo di New York o dall’articolo 6 della Convenzione di Strasburgo. In entrambi i casi, è stabilito che il bambino ha diritto di esprimere la propria opinione su di una questione che lo riguarda e in tutti quei procedimenti che lo coinvolgono.

Anche la legge italiana prevede che i minori di età vengano ascoltati in tutti i casi in cui si decidono aspetti fondamentali della propria vita. Sono esclusi, però, quelli in cui sia contrario all’interesse del bambino o appare del tutto superfluo.

 

Quando deve essere ascoltato

Il minore di età è ascoltato dal 12 esimo anno di età in poi. Se è più piccolo, ma non solo, deve essere valutata la sua “capacità di discernimento”, ossia la  “capacità di elaborare autonomamente concetti ed idee, di avere opinioni proprie e di comprendere gli eventi, e prendere decisioni autonome”, in base alla sua età e alla sua maturità. Generalmente i fanciulli sono in grado di sviluppare queste facoltà già in età della scuola elementare.

Il giudice ha l’obbligo di ascoltare il minore e di informarlo su come si svolgerà il loro incontro. Può anche permettere ai genitori di assistervi o rivolgere al bambino domande su argomenti proposti da loro o dagli altri soggetti coinvolti.

Inoltre, ai coniugi è data la possibilità di tentare un’ulteriore mediazione, se sono d’accordo.

Ascoltare i figli dei genitori separati non serve ad ottenere prove nei confronti di uno dei due, ma a lasciare che esprimano la propria opinione.

Quando durante l’ascolto emerge che il parere del figlio era già evidente, ma i due genitori lo hanno ignorato, il giudice può esprimere un parere negativo sulla loro condotta.

 

L’ascolto non è necessario  

I casi in cui il minore non deve essere ascoltato sono due:

  • quando il bambino ha già espresso il proprio rifiuto, oppure in tutti quei casi in cui appare evidente dal suo comportamento o dal suo stato emotivo che è turbato o che è fragile. L’ascolto dunque è contrario all’interesse del minore.

  • se è superfluo: ossia quando il fanciullo ha già comunicato il suo parere in maniera chiara; la questione su cui deve essere ascoltato non lo “coinvolge direttamente” o è un tema su cui i genitori sono d’accordo.

 

Come deve essere ascoltato

Il minore deve essere informato dell’incontro con il giudice, ma senza aspettare troppo prima che lo si ascolti. Gli incontri si svolgeranno in un luogo adatto alla sua età.

Obbligo del magistrato sarà quello di mettere a proprio agio il bambino, evitando parole giuridiche o tecniche: solo così potrà tranquillamente raccontarsi e raccontare.

Ogni figlio ha diritto a rimanere figlio anche quando la famiglia subisce forti cambiamenti e sembra andare in crisi. Ogni figlio ha diritto di essere accolto e protetto anche quando il matrimonio tra i propri genitori finisce.

Tutte le storie meritano un lieto fine o un finale diverso, anche i tuoi figli. La separazione è solo una fase della vostra storia.

 

 

 

Se hai dubbi o domande, scrivi sul forum. In Slidinglife c'è sempre qualcuno pronto ad ascoltarti.

Commenta l'articolo

La più grande community per separati e divorziati

Registrati e troverai:

  1. Professionisti di fiducia in tutta Italia
  2. Eventi dedicati a separati e divorziati
  3. Consigli pratici per genitori separati
Hai già un account? Accedi

Crea un account utente

Accetto il trattamento dei dati per le finalità di accesso al servizio come espresso nell'informativa sulla privacy
Dichiaro di essere maggiorenne e di aver letto i termini e le condizioni d'uso del servizio
Hai già un account? Accedi

Crea un account professionista

Accetto il trattamento dei dati per le finalità di accesso al servizio come espresso nell'informativa sulla privacy
Dichiaro di essere maggiorenne e di aver letto i termini e le condizioni d'uso del servizio
Non sei un professionista? Registrati come utente

Effettua il login

Non hai un account? Registrati