15 Febbraio 2019 | Categoria: Spese Straordinarie

L’assegno di mantenimento: cosa comprende?

Team Slidinglife

Ormai è fatta: avete deciso di separarvi o di divorziare. E’ la soluzione migliore per la serenità di tutti. Le uniche preoccupazioni restano per i bambini: come evitare che il disagio della nuova vita familiare travolga non solo le loro emozioni ma anche le loro abitudini?

I genitori hanno l’obbligo di continuare a prendersi cura dei propri figli “mantenendoli” materialmente e partecipando alle scelte che riguardano la loro educazione e la loro crescita, anche durante la crisi matrimoniale (leggi quando).

Su chi deve pagare il calcetto o le spese della scuola di danza, però, proprio non si trova un accordo: diversi Tribunali e Ordini degli Avvocati hanno provato a semplificare queste discussioni tra coniugi, firmando alcuni protocolli specifici. Forniscono indicazioni su quali spese devono essere effettuate con il consenso di entrambi, su quali il genitore con cui i figli vivono può decidere da solo e quali spese sono comprese nell’assegno stabilito dal giudice.

 

L’assegno di mantenimento cosa comprende

Il “mantenimento” comprende le spese ordinarie: quelle sugli aspetti della quotidianità dei figli (vitto, alloggio, abbigliamento), ma anche le tasse scolastiche o le spese di farmaci da banco per malanni stagionali e/o ordinari. Anche i costi per i biglietti dei mezzi pubblici e le ricariche del cellulare: spese che i genitori sostenevano già quando vivevano sotto lo stesso tetto e che servono a non far perdere ai bambini la sistematicità delle loro giornate.

 

Cosa sono le spese straordinarie

Le spese straordinarie riguardano, invece, eventi non prevedibili, che esulano dalle necessità quotidiane dei figli. Spesso sono eccezionali e quindi non calcolabili in anticipo dalla coppia o da un giudice.

Entrambi i genitori, ad esempio, devono prestare il proprio consenso per iscrizioni a scuole private, dopo scuola e ripetizioni, se le difficoltà scolastiche sono sorte in seguito alla nuova situazione familiare.

Rientrano in questa categoria anche tutte le spese per attività extrascolastiche, corsi di lingua, attività creative, sport compreso l’acquisto di attrezzature, visite d’istruzione, centri estivi, spese di manutenzione del motorino.

Le spese mediche richiedono l’accordo tra i due se sono interventi chirurgici, o visite dall’oculista o dal dentista effettuate privatamente, visite specialistiche o di psicoterapia e logopedia.

Ma se vuoi anche festeggiare il compleanno del tuo bambino o altre ricorrenze, forse è meglio se chiedi prima il parere al tuo o alla tua ex!

 

Spese “straordinarie” obbligatorie

Non è necessario accordarsi prima con il partner, se devi provvedere all’acquisto di libri scolastici o visite mediche ed interventi chirurgici solo se urgenti, acquisto di farmaci fondamentali e spese di assicurazione, nel caso in cui tuo figlio utilizzi un motorino.

Il genitore dovrà informare l’ex, in qualunque modo ritiene efficace, della spesa da sostenere per poterne ottenere il consenso. Se non riceve nel tempo stabilito alcuna risposta contraria dall’ex, si presume approvi tacitamente la spesa.

Questa approvazione presunta non equivale ad una prova, per cui in alcuni casi sarebbe più opportuno rivolgersi al giudice tutelare, se non è in corso una separazione o un divorzio;o al giudice della separazione e del divorzio se è in corso una causa.

Nella maggior parte dei casi, i genitori sostengono le spese straordinarie a metà, ciascuno per la sua quota, a meno che non ci sia un evidente squilibrio di reddito tra i due.

Negli accordi tra i professionisti (protocolli) in diversi Tribunali si volge l’attenzione ad uno stesso scopo: evitare troppi litigi tra i genitori e garantire più serenità ai figli anche durante la separazione. 

Slidinglife ha accolto le esigenze di molti genitori separati e ha pensato al Parenting:  una funzionalità online che semplifica ai genitori separati la gestione delle spese per i figli.

Un genitore potrà chiedere direttamente all’altro l’approvazione di una spesa : tutto con un semplice clic, inviando e ricevendo notifiche via smartphone. Questi potrà rispondere con un rifiuto o accettare, richiedendo la prova di acquisto. Le ricevute potranno avere valore di prova davanti al giudice.  
(Vuoi scoprire come stiamo aiutando tanti altri genitori come te? clicca qui!)

 

 



Se hai dubbi o domande, scrivi sul forum. In Slidinglife c'è sempre qualcuno pronto ad ascoltarti.

Slidinglife sta diventando la più grande community per separati e divorziati!

Registrati e troverai:

  1. Professionisti di fiducia in tutta Italia
  2. Eventi per separati e divorziati
  3. Consigli pratici per genitori separati

Crea un account utente

Accetto il trattamento dei dati per le finalità di accesso al servizio come espresso nell'informativa sulla privacy
Dichiaro di essere maggiorenne e di aver letto i termini e le condizioni d'uso del servizio
Hai già un account? Accedi

Crea un account professionista

Accetto il trattamento dei dati per le finalità di accesso al servizio come espresso nell'informativa sulla privacy
Dichiaro di essere maggiorenne e di aver letto i termini e le condizioni d'uso del servizio
Non sei un professionista? Registrati come utente

Effettua il login

Non hai un account? Registrati