21 Febbraio 2019 | Categoria: Separazione

Tradimento coniugale: viaggia sul web?

Team Slidinglife

Chi è “senza peccato” lasci il proprio cellulare libero da password sul tavolo.

Alzi la mano chi non ha mai dimenticato le emozioni provate dopo un tradimento? Quelle sensazioni di delusione, rabbia, inadeguatezza e malessere si susseguono nei giorni. Bene! Va bene, per un po’ si soffre. Poi un giorno decidi che è il giorno giusto: ti rialzi, ti fai una doccia, ti prendi tutto il tempo per te e riprendi in mano nuovamente la tua vita. Magari con il supporto di qualcuno (hai mai pensato di confrontarti sul forum di Slidinglife?)
A volte, un tradimento può significare la rottura definitiva di un rapporto, arrivando finanche ad una richiesta di separazione.

 

L’evoluzione del tradimento coniugale

Se in passato “tradimento” voleva dire cercare una camera d’albergo, nascondersi in auto, frequentarsi dopo il lavoro; oggi la stessa parola assume nuovi significati: spesso il tradimento “viaggia sul web”.

Con l’ingresso dei social network nelle nostre giornate, l’infedeltà si è trasformata in conversazioni in chat notturne e iscrizioni a siti o applicazioni di appuntamenti.  Si è arrivati, ingenuamente, a dichiarare il tradimento attraverso lo status sentimentale di facebook: modificato per l'occasione in “ufficialmente fidanzato” con l’amante.

Qualunque sia il modo in cui si compie, per legge, chi tradisce viola l’obbligo di reciproca fedeltà tra i coniugi, stabilito all’articolo 143 del codice civile da cui possono derivare una serie di conseguenze giuridiche.

 

Dal tradimento alla separazione

Il coniuge tradito può chiedere “l’addebito della separazione”, ossia può attribuire all’altro la colpa della fine della vita di coppia. Quando, però, il tradimento è stato motivo diretto sia della crisi matrimoniale sia della conseguente rottura del rapporto.

Al contrario, se la coppia manifestava incomprensioni e difficoltà già prima che fosse consumato il tradimento, sarà lo stesso partner a dover dimostrare che la propria infedeltà non è stata la ragione determinante della fine del matrimonio.

 

Conseguenze della separazione per tradimento

Il coniuge ritenuto responsabile della separazione, perde: 
- il diritto al “mantenimento” ossia a ottenere una somma periodica dall’ex nel caso ci fossero i presupposti per riceverlo
- i “diritti successori” ovvero la possibilità di ricevere una parte dell’eredità del proprio ex quando muore.

Se il partner, oltre ad aver tradito, ha anche leso in modo irreparabile la dignità dell’altro, può essere anche obbligato a risarcire i danni procurati all’ex.

 

Ogni ostacolo ci permette di scoprire i nostri limiti e di dare una nuova direzione alle nostre vite.
Per quanto sia duro, superare un tradimento, ogni fase anche la peggiore, prima o poi passa, è solo una fase.



Se hai dubbi o domande, scrivi sul forum. In Slidinglife c'è sempre qualcuno pronto ad ascoltarti.

Slidinglife sta diventando la più grande community per separati e divorziati!

Registrati e troverai:

  1. Professionisti di fiducia in tutta Italia
  2. Eventi per separati e divorziati
  3. Consigli pratici per genitori separati

Crea un account utente

Accetto il trattamento dei dati per le finalità di accesso al servizio come espresso nell'informativa sulla privacy
Dichiaro di essere maggiorenne e di aver letto i termini e le condizioni d'uso del servizio
Hai già un account? Accedi

Crea un account professionista

Accetto il trattamento dei dati per le finalità di accesso al servizio come espresso nell'informativa sulla privacy
Dichiaro di essere maggiorenne e di aver letto i termini e le condizioni d'uso del servizio
Non sei un professionista? Registrati come utente

Effettua il login

Non hai un account? Registrati